Quiz: Patente

10 domande casuali estratte dall'argomento: Patente.
Clicca sulla domanda e scegli la tua risposta. Dopo aver risposto a tutte le domande premi il bottone Controlla per verificare le risposte.
Buon divertimento!


  1. I tamponamenti stradali avvengono principalmente per la disattenzione dei conducenti
  2. I tamponamenti stradali avvengono principalmente se si rispetta la distanza di sicurezza
  3. I tamponamenti stradali avvengono principalmente tra autoveicoli dotati di servosterzo

Le principali cause di incidenti stradali sono: - distrazione (spesso dovuta all'utilizzo improprio di telefoni e smartphone durante la guida) - velocità eccessiva - mancato rispetto del codice della strada (precedenze, semafori, divieti di sorpasso ecc) - condizioni meteo sfavorevoli: pioggia, ghiaccio, neve, nebbia - cattiva manutenzione del veicolo - cattiva manutenzione delle strade

  1. Si, ma basta rallentare in prossimità di autovelox o posti di blocco
  2. No, i limiti vanno sempre rispettati
  3. Si, ma solo se si guida un veicolo ad elevate prestazioni

Guidare sempre con prudenza

  1. Hanno la forma triangolare, con il vertice posto in basso.
  2. Hanno la forma triangolare, con il vertice posto in alto.
  3. Hanno la forma rotonda

I segnali di pericolo vengono messi a 150 metri dal punto pericoloso da segnalare (se la distanza fosse diversa questa verrebbe segnalata nell'apposito pannello integrativo-pannello di distanza).

  1. Hanno la forma circolare.
  2. Hanno la forma triangolare, con il vertice posto in alto.
  3. Hanno la forma triangolare, con il vertice posto in basso.

I segnali di divieto sono segnali di prescrizione. Vengono posti, di solito, nel punto in cui vale il divieto. Dopo gli incroci, di solito vengono ripetuti (utilizzando un segnale più piccolo). In questi casi di norma viene utilizzato il pannello integrativo "continua": vuol dire che la prescrizione (il divieto) vale sia prima che dopo il segnale. Un segnale di distanza invece serve ad indicare il punto in cui inizia il divieto, quando la prescrizione non ha effetto immediato.

  1. Bisogna esporre in modo ben visibile l'orario di arrivo
  2. Bisogna indicare sul disco l'orario di fine della sosta
  3. Prima che scada il tempo di validità della sosta bisogna aggiornare l'orario, senza che il veicolo venga spostato

L'orario di arrivo (ora e minuti) può essere anche scritto su un foglio di carta

  1. No, mai
  2. Si, se il veicolo che si vuole sorpassare vuole svoltare a sinistra
  3. Si, se il veicolo che precede va troppo piano

Il sorpasso si effettua di norma, a sinistra, si può sorpassare a destra quando: - il veicolo che si vuole sorpassare vuole svoltare a sinistra - quando si viaggia per file parallele - quando si sorpassa un mezzo pubblico fermo per la salita e discesa dei passeggeri e c'è l'apposito salvagente Prima di sorpassare è necessario verificare che ci sia lo spazio sufficiente, la visibilità sia buona, che nessuno dei veicoli che segue o che precede abbia iniziato analoga manovra.

  1. Non è possibile superare i 90 km/h nei tratti in cui la segnaletica indica un limite superiore.
  2. Non è possibile superare i 100 km/h nei tratti in cui la segnaletica indica un limite superiore.
  3. Non ci sono particolari limiti,occorre rispettare quelli imposti dalla segnaletica.

Guidare sempre con prudenza

  1. Prima di sorpassare il conducente deve verificare che ci sia lo spazio sufficiente, che la visibilità sia buona e che nessuno dei veicoli che segue o che precede abbia iniziato la stessa manovra.
  2. Il conducente deve solamente mettere la freccia per segnalare la manovra imminente in questo modo gli altri veicoli potranno dargli la precedenza.
  3. Per eseguire la manovra di sorpasso nei centri urbani il conducente può momentaneamente superare i limiti di velocità

Guidare sempre con prudenza

  1. Non è obbligatorio per i conducenti di ciclomotori a due ruote, titolari di patente della categoria B
  2. Il casco è obbligatorio per conducente e passeggeri dei motocicli e ciclomotori.
  3. Il casco è obbligatorio per i conducenti di ciclomotori a due ruote, solo se minorenni

Guidare sempre con prudenza